Home
Notiziario
ChiVuol'esserLettoSia
Nel tempo
Personaggi
Photogallery
Rimestanze
RSS

mercoledì 19 dicembre

STATISTICHE

Visitatori : 3078040

Pagine visitate : 84679295

Utenti connessi : 17

Il piacere di leggerli

Iscriviti alla
Mailing list
Email:

Lista eventi

Il Camposanto di Messina


Te, sacro colle, più di ogni altro io amo.
Amo i tuoi molti istoriati marmi
Fra' quali dorme il Genitor, ch'io gramo
Negli anni primi miei vidi mancarmi.
E la magion di Dio dove bambino
Con mia madre pregai con puro cuore,
Onde in me porse l'ansia al divino
Sogno della giustizia e dell'amore.
Ed amo voi, brune immense fiammelle
D'accose ceri, o cipressi, e i giganti
Eucalipti, ed i salici ondeggianti,
E i leandri in rossi fiocchi e le pur belle
Ognor fiorenti ed infinite rose.
Amo i grandi che dormono il fulgente
Sogno di gloria in faccia al mar ridente
Ed il calabro suoI nelle sontuose
Gallerie. Tutto mi è sacro: la terra
Che ricopre il fratello, l'erbe, il sasso,
Perfino il bruco che la zolla serra.
E che varii ricordi ad ogni passo!
Ancor io forse non veggo, alto, lento,
Errar sereno per i viali ombrati,
La candida fluente barba al vento,
L'Avo che vigilò sui trapassati?
O tempio sacro alle memorie care,
Inviso solo alle coscienze adre,
D'un tuo fedele accogli illaudare,
Crogiuol per cui si torna alla gran madre.

Giovanni Molonia

Lista eventi