Home
Notiziario
ChiVuol'esserLettoSia
Nel tempo
Personaggi
Photogallery
Rimestanze
RSS

giovedì 25 aprile

STATISTICHE

Visitatori : 3147552

Pagine visitate : 86012245

Utenti connessi : 2

Il piacere di leggerli

Iscriviti alla
Mailing list
Email:

Lista eventi

I Gens
[ Messina 1969 , 1974 ]


i gens.jpgruppo messinese emerso nel 1969 grazie alla vittoria al terzo trofeo Euro Davoli.
Primo successo discografico è stato «In fondo al viale» presentato al Cantagiro del 1969 che ben presto divenne la bandiera musicale della città di Messina che nel suo viale principale (Viale San Martino) vedeva svolgersi la vita sociale dei suoi abitanti. Notevole anche il retro del 45 giri «Laura dei giorni andati», brano questo di Roberto Vecchioni e inserito poi nella colonna sonora del film del 1969 «Plagio», con Mita Medici e Ray Lovelock. Nel 1970 partecipano al Festival Sanremo come debuttanti e cantano insieme a Emiliana la canzone «La stagione di un fiore». L'anno successivo sono presenti, tra i veterani sul palco dell'Ariston, e insieme a Jordan presentano «Lo schiaffo»

el 1972 scalano le classifiche e vincono il Cantagiro con il brano «Per chi», cover del brano inglese Without you (canzone del 1970 dei Badfingers ma portata al grande successo nel 1971 da Harry Nilsson e poi riproposta da Mariah Carey nel 1993).
Nel 1973 sono al Disco per l'Estate con «Cara amica mia».

metà degli anni 70 il gruppo si scioglie e Williams il  «Baronetto» continua l'attività di musicista con una nuova band: gli Opera.
I componenti iniziali sono: William Ricciardi (voce) detto il «Baronetto», Pippo Landro alle tastiere, Pino Salpietro alla batteria, Ettore Cardullo al basso e Gilberto Bruno alla chitarra. Purtroppo Gilberto muore a soli 23 anni in un incidente stradale proprio dopo un concerto ad Orzinuovi (BS), ed alla chitarra il suo posto nel gruppo viene preso dal genovese Mauro Culotta, che e' l'unico componente non messinese del complesso.

DISCOGRAFIA
45 Giri

  • In fondo al viale  - Laura dei giorni andati  - 1968
  • Insieme a lei  - Vestita di bianco   - 1969
  • La stagione di un   fiore  - Fotomodella - 1970 
  • Ancora e sempre  - Stamattina  - 1970  
  • Lo schiaffo  - Amo te, ami me AMICO - 1971  
  • Per chi  - Piccolo grande amore - 1972
  • Anche un fiore lo sa  - La nostra realta'  - 1972
  • Cara amica mia  - Quella sera  - 1973
  •  Quanto freddo c'e'  - Uno di noi PHILIPS - 1974
  •  L'uomo nasce  - Uno di noi PHILIPS - 1974  

33 Giri 

  •  I GENS - 1974 
UN'ORA INSIEME

L'ora triste della solitudine libero il pensiero non lascia piu';
in un'ora torna la tua immagine, che una luce bianca porto' via da me...
Mi chiedo se un giorno piu' potrai riviverlo anche tu
se i sogni tuoi saranno mai gli stessi che
sapevano di dolci affanni, di tenerezze fatte di anni e
un'ora insieme, la mente torna e resteremo
un'ora insieme, ma per un attimo di ingenua verita';
vivere quell'ora insieme, noi per incanto resteremo un'ora insieme
sei come un'ombra tra il mio sogno e la realta'

Tenera visione di una storia che un ricordo amaro porta con se';
rivivrei soltanto un giorno inutile di un passato spento che fini' con te
Mi chiedo se un giorno piu' potrai riviverlo anche tu
se i sogni tuoi saranno mai gli stessi che
sapevano di dolci affanni, di tenerezze fatte di anni e
un'ora insieme, la mente torna e resteremo
un'ora insieme, ma per un attimo di ingenua verita'

Vivere quell'ora insieme, noi per incanto resteremo un'ora insieme
sei come un'ombra tra il mio sogno e la realta'
Vivere quell'ora insieme, la mente torna e resteremo un'ora insieme
___________________________________________________________________

VESTITA DI BIANCO

Tu, purtroppo, cara, stai dormendo ancora, non ti sveglierai
vestita di bianco, capelli nel vento, rimarrai cosi'
Un gatto randagio ti canta l'amore, rispondigli tu, ascoltalo....
Ma tu profumi ancora di erba fresca e sana come tempo fa
coltiva con cura quell'uva matura, e stringila a te
vestita di bianco, capelli nel vento, rimarrai cosi'

Io non chiedo, non ti chiedo niente, un sorriso puro
suona, suona, suona nella mente quella tua canzone

Chi piu' bella, chi piu' cara no, cara cara cara cara cara cara
chi piu' vera, chi piu' cara no, no cara cara cara cara cara cara
non svegliarti, forse e' troppo presto, non svegliarti

Tu, purtroppo cara stai dormendo ancora, non ti sveglierai
vestita di bianco, capelli nel vento, rimarrai cosi',
rimarrai cosi'
___________________________________________________________________

VORREI DIRTI CHE E' FACILE

Vorrei dirti che e' facile restare al posto mio
che seguiro' le regole perche' ho sbagliato io
Mi piacerebbe crederti lo so che e' una bugia
ma che fatica escluderti da questa vita mia

Il tempo dei giocattoli e' un po' che e' andato via
anche se in fondo all'anima mi tiene compagnia
Pero' si deve crescere, sono cresciuta anch'io
e non e' stato semplice riuscirci a modo mio....

Vivere per vivere lasciarsi e' un brivido
l'amore tuo e' un miracolo, non me lo giochero'
Attento perche' e' fragile, lo sai che si puo' rompere
io lo dovro' proteggere..... da noi

Vorrei dirti che e' facile e che sapro' resistere
guardare quel telefono, e non cercarla io
Se rinunciare e' inutile, sono parole tue,
fai che non sia impossibile la storia di noi due

Vivere per vivere, so che non c'e' un un secolo
quello che c'e' in un attimo vissuto insieme a te
E allora adesso stringimi, son state solo nuvole,
vorrei dirti che e' facile, ricominciamo, stringimi...
dobbiamo solo credere...... in noi
___________________________________________________________________



Pagina 5 di 5___________________<< 1 2 3 4 5

Lista eventi