Home
Notiziario
ChiVuol'esserLettoSia
Nel tempo
Personaggi
Photogallery
Rimestanze
RSS

lunedì 22 ottobre

STATISTICHE

Visitatori : 3047929

Pagine visitate : 84274014

Utenti connessi : 15

Il piacere di leggerli

Iscriviti alla
Mailing list
Email:

Lista eventi

«Scuola Poetica Siciliana»


«E poiché la sede regale era in Sicilia, così avvenne che quanto i nostri predecessori dettarono in volgare fosse chiamato siciliano: e quest’uso anche noi lo conserviamo, né sapran mutarlo i nostri posteri. »
Dante Alighieri De vulgari eloquentia, I, 12.

el 1231, sotto gli auspici di Federico II, sorse a Palermo e a Messina l' «Accademia» comunemente denominata «Scuola poetica siciliana», « col compito precipuo di purificare e ridurre in forma migliore il volgare italiano ».
È, verosimilmente, la prima accademia che sorge in Messina: ed è la prima di tutta la penisola: solo nel XVI secolo — prima a Firenze e poi a Roma. . . — vennero istituite vere e proprie accademie. Tra i Molti meriti dei poeti che operarono alla corte di  Federico II ricordiamo :

  • la prima poesia italiana;
  • Nina da Messina è la prima poetessa italiana
  • l'invenzione del “sonetto” (2 quartine e 2 terzine) ad opera di Jacopo da Lentini.
  • sono i primi “trovatori” italiani;

Nella suddetta « Scuola poetica. . . », sentita e voluta dai Messinesi, emergono molti poeti e, tra questi, per citare soltanto i maggiori dei nostri numerosi concittadini, Guido e Oddo Delle Colonne, Ruggieri d'Amici , Stefano Protonotaro, Nina da Messina, Tomaso di Sasso, Mazzeo di Ricco e Filippo da Messina.
'asserto dei nostri scrittori (Samperi, Vinci, Gallo, La Farina. . .) che vuole la Scuola sorta in Messina, trova una valida conferma nel gran numero di poeti messinesi che da questa vennero forgiati.
Il fatto che nessuna Città dell'isola e della penisola può vantarne tanti è indice sicuro dell'esistenza in loco della Scuola stessa.
La scarsa partecipazione dei non messinesi è da attribuirsi alla distanza considerevole che si interponeva tra essi e la Scuola medesima: vale a dire che, per i tempi, raggiungerla significava dover intraprendere un lungo e faticoso viaggio (N. Caliotta).

Lista eventi