Home
Notiziario
ChiVuol'esserLettoSia
Nel tempo
Personaggi
Photogallery
Rimestanze
RSS

mercoledì 23 settembre

STATISTICHE

Visitatori : 3454710

Pagine visitate : 91895704

Utenti connessi : 9

Il piacere di leggerli

Iscriviti alla
Mailing list
Email:

Rimestanze


Indietro

Edoardo Bavastrelli Bavastrelli  Edoardo
[ Barcellona Pozzo di Gotto (ME) 1951 , ]

Sei tornato

Sei tornato tra noi,
con le tue valigie
cariche di regali e di ricordi
di tanti porti lontani,
recando felicità e gioia
a chi da te aspettava
soltanto affetto.
Adesso, rimane di te
una vecchia pipa,
qualche foto sbiadita
e un mare ... di ricordi.

da TRA LA GENTE AGGRAPPATI


___________________________________________________________________

Tristezza

Perché si muore lentamente ?
Fuori è primavera inoltrata,
dentro ognuno ha il suo inverno,
anche se, come passa il giorno,
passa la vita.

da TRA LA GENTE AGGRAPPATI


___________________________________________________________________

Non senso

Tante volte e poi tante ...
un volto,
un sospiro impercettibile,
vago, silenzioso.
Poi il nulla, la tristezza ...
dentro il ricordo che si fa rimorso,
il dolore, non senso
e la solitudine
si stempera nel nulla.

da TRA LA GENTE AGGRAPPATI


___________________________________________________________________

Per le antiche strade ...

Per le antiche strade
di Trani vecchia
ritorno a volare
su quel grigio colore di case,
di vicoli e squarci di vita.
Vedo sbarcare
sulla riva pugliese
pirati saraceni
con le scimitarre sguainate
turbe in lotta distendersi
nel fragore della battaglia.
Poi, le ampie volte della Cattedrale,
gigante di pietra,
sbarcato anch'esso
da mondi lontani.
E sotto una scala
di troppi scalini
l'abisso ...
La risalii per cercare un volto
che ormai era sparito.

da TRA LA GENTE AGGRAPPATI


___________________________________________________________________

Sogno sospeso

Un « pìerrot » con il cuore insanguinato
canta alla luna il suo dolore.
Lacrime come lance
pendono
a testa in giù
per l'erta del cuore.
E' un canto mesto,
di un dolore senza tempo.
Tu, canta alla gente
il tuo dolore.
Cantalo alla luna,
alle stelle, alle erbe,
ai fiori, alle piante,
alle tue stesse mani,
che, domani e sempre,
troveranno solitudine
e pianto.
Canta al mondo
e ovunque la storia
del tuo sogno sospeso.

da TRA LA GENTE AGGRAPPATI


___________________________________________________________________

Minuetto

Il Cavalier della Notte
fa ghignante invito
a sua Altezza Madonna Luna.
Insieme fanno allegra danza
su ternario ritmo di minuetto.
Compiono saluti,
reciproci inchini,
grottesche movenze,
su quella musica scandita
dai loro irreali passi...
Una pausa: è il Trio ...
Poi la danza riprende
per non finire mai,
mentre il cielo si riempie
di mille stelle.

da TRA LA GENTE AGGRAPPATI


___________________________________________________________________



Pagina 2 di 3___________________<< 1 2 3 >>

Indietro