Home
Notiziario
ChiVuol'esserLettoSia
Nel tempo
Personaggi
Photogallery
Rimestanze
RSS

sabato 2 luglio

STATISTICHE

Visitatori : 3777555

Pagine visitate : 102377971

Utenti connessi : 27

Il piacere di leggerli

Iscriviti alla
Mailing list
Email:

Rimestanze


Indietro

Cosimo Pirri Pirri  Cosimo
[ Gala (ME) , ]

Il tempo ha ruote di treno
a stridere anni.
Scintille all'impatto
e secca la stagione
crepita al tramonto
dove muore il canto del fiume.
Le ali migranti
nelle crepe delle pagine
— voli laceri ingialliti
nella sosta senza nodi —
aride gabbie di segni
oscuri negli occhi senza eventi.
— La speranza si sperde
con l'eco del vespero
come rosa scolora al crepuscolo.
Immagini colte nel sole
fragili si spezzano
nel cavo delle mani
gemono tra le dita
querule memorie.

da Mèlos ed Epos


___________________________________________________________________

Questo silenzio
s'annida sulla carta
il punto la virgola segni
a brucare vuote distanze
e tu nel tonfo
stridente dei pensieri
mente cuore occhi
perduti sigillati
in quest'aria combusta
di ricordi in fuga.

da Mèlos ed Epos


___________________________________________________________________

Precipita
di crepa in crepa una lacrima
tempo e spazio
orizzontali e verticali
vene di sangue
impigliate lungo
una rete di illusioni
all'improvviso
si fermano sull'ultimo
nodo del destino
senza più filo
per legare sull'orlo
del precipizio
la rosa dei ricordi.

da Mèlos ed Epos


___________________________________________________________________

Scivola
sul gelido vetro della finestra
ombra irreale
crepe di dolore a tagliare
nella valle
alle fronde sul monte
s'attorce e nega voli
infernale tenebra tra le mura
della stanza
a crescere nodi d'insonnia
s'addensa e nega voli.

da Mèlos ed Epos


___________________________________________________________________

Procedi sull'umida sabbia
pensieri ondeggiano
spumeggianti fantasmi
che s'ergono alle stelle
per ritorni in torbido gorgo
apre il piede orme
levigate al primo riflusso
tempo e spazio a frangersi
come cristalli in vortice di vento.

da Mèlos ed Epos


___________________________________________________________________

Trazzere all'infinito:
frammenti di radici la storia
segni d'eccessi miseria dolore
piemontesi braccianti
lupare bianche e nere
ultima spiaggia di queste trazzere.
Le lacrime del tempo
incrostano la terra rossa
di nudità amara di sale
per chi rimane
pelle risecchita al sole
anfore secolari di speranze
colme di nulla.

da Mèlos ed Epos


___________________________________________________________________



Pagina 1 di 3___________________1 2 3 >>

Indietro