Home
Notiziario
ChiVuol'esserLettoSia
Nel tempo
Personaggi
Photogallery
Rimestanze
RSS

martedì 26 gennaio

STATISTICHE

Visitatori : 3514730

Pagine visitate : 93848928

Utenti connessi : 15

Il piacere di leggerli

Iscriviti alla
Mailing list
Email:

Personaggi


Indietro

Gregorio Panebianco
[ Messina 13/01/1848 , Messina 28/12/1908 ]


iglio del sensale Antonino e da Anna Costa. Compie i primi studi nella città natale, allievo dello zio Michele, professore all'Accademia di Pittura e Disegno dell'Università di Messina
Si trasferisce a Napoli, dove frequenta l'«Istituto di Belle Arti» di Napoli. Allievo di Domenico Morelli, caposcuola della pittura napoletana ottocentesca, e di Filippo Palazzi verista dotato di tecnica.

ventinovenne viene nominato professore aggiunto alla Scuola Comunale di Disegno.
Nel 1878 su commessa dell'Università dipinge un ritratto del re Umberto I.
Nel 1882 è presente all'«Esposizione Didattica-Interprovinciale» con il quadro «L'uscita dei regi dalla Cittadella». Il Comune di Messina lo acquista per il Museo Civico Peloritano.
Muore nel terremoto del 28 dicembre 1908 insieme alla moglie Grazia Fobert e ai figli Gustavo e Aurelio.
Le sue opere più importanti sono:

  • Giuditta e Oloferne;
  • La resa della cittadella di Messina, 1892;
  • San Giovanni Battista nel deserto, la chiesa di Altolia (Messina);
  • Trombettiere morto, Camera di Commercio Messina.

 

Indietro