Home
Notiziario
ChiVuol'esserLettoSia
Nel tempo
Personaggi
Photogallery
Rimestanze
RSS

domenica 28 febbraio

STATISTICHE

Visitatori : 3530729

Pagine visitate : 94377231

Utenti connessi : 30

Il piacere di leggerli

Iscriviti alla
Mailing list
Email:

Personaggi


Indietro

Antonio Alberti
[ , ]


Detto il "BARBALONGA" visse, pare, tra il 1600 e il 1649.
Il Pascoli, che è il più autorevole dei suoi biografi, parla di un lungo soggiorno del l'artista a Roma ove si sarebbe fermato sotto la guida del Domenichino e ove avrebbe svolto la sua prima attività.

Nel Museo Nazionale di Messina, si conservano vari quadri del Barbalonga, quali: "Il ritratto dello zio" (padre Alberti), giustamente considerato come il capolavoro dell'artista, (ritratto nella Chiesa di San Filippo Neri).

Altre opere sono: "La Santa Cecilia" (Museo Nazionale di Palermo), "La S. Agata" (Museo EI Prado di Madrid). Lavorò anche a Roma. L'accademismo è il limite del Barbalonga ma, attraverso la compassata freddezza della "maniera", l'artista riesce a comunicare alle sue opere un accento commosso di pacata intimità, che ne costituisce un'alta giustificazione poetica.
 

Indietro