Home
Notiziario
ChiVuol'esserLettoSia
Nel tempo
Personaggi
Photogallery
Rimestanze
RSS

martedì 20 novembre

STATISTICHE

Visitatori : 3063356

Pagine visitate : 84479046

Utenti connessi : 26

Il piacere di leggerli

Iscriviti alla
Mailing list
Email:

Personaggi


Indietro

Giuseppe Zucca
[ Messina 01/05/1887 , Roma 02/12/1959 ]


Zucca Giuseppeo scrittore  nasce da Paolo Zucca e Teresa Orecchio; è traduttore e autore di romanzi e racconti che ebbero al tempo una discreta popolarità. Nel 1911 esordisce nel giornalismo presso Il Giornale d'Italia. Negli anni della Grande Guerra scrive poesie patriottiche in vari quotidiani e riviste. Nel 1919 pubblica per l'editore Formiggini una raccolta di poesie a sfondo autobiografico, Io, nella collana "Poeti italiani del XX secolo" (2a ed., 1921). La guerra è anche il tema di alcuni romanzi umoristici, La piega nei calzoni (1920) e Gas esilaranti : taccuino della guerra burlona (1922). "Zucca cominciava in quegli anni ad affermarsi come scrittore di racconti umoristici anche se non si segnala per pregi particolari".
"Fra il 1920 e il 1930 lo Zucca scrisse alcuni brillanti racconti umoristici che incontrarono un facile successo, come Gas esilaranti (1922) e L'isola degli amici (1928)". E' autore prolifico di romanzi, e di alcune opere teatrali, in cui "la malinconia finisce col prevalere sull'ironia pur vivace" (Piccola Enciclopedia Treccani).

Zucca, "ex poeta di velleità carducciane, passato armi e bagagli alla militanza umoristica", "tra i frequentatori della Terza saletta del mitico Caffè Aragno, si fa spazio con la sua ironia assurda e inaspettata, con gli spunti fantastici della sua immaginazione che qualcuno assimila alle trovate geniali di Georges Courteline" (Iannaccone G., op. cit. p. 18)

 
Nel 1926 fonda a Roma la casa editrice "Il fauno" con il progetto di pubblicare libri umoristici italiani; abbandonò quindi la letteratura, "ripresa più tardi con il volume di racconti umoristici Difficile conversare con i ragni (1957) per divenire dialoghista, scrittore di soggetti e sceneggiature cinematografiche. Fonda con altri la "Fauno film", di cui è direttore artistico dal 1935. Si è interessato anche dell'illustrazione italiana, dedicando a Duilio Cambellotti - che aveva decorato le raccolte di poesie La lucerna e La vanghetta del fante, un articolo. Muore a Roma nel 1959.

Narrativa Poesia Teatro Film
Una tovaglia per 24. Firenze: Vallecchi, 1920 La lucerna. Roma, 1913 Alto Isonzo. Roma 1915, Compagnia Sainati Vecchia guardia, 1934
Il Bollettino della bellezza. Milano, 1920   Anima nuova. Roma 1917, Compagnia Stabile Romana Aldebaran 1935
Gas esilaranti : taccuino della guerra burlona. Città di Castello: Il solco, 1922 Una casetta mia. Teramo, 1914 Ouzait. Venezia 1917, Compagnia Tumiati Piccoli naufraghi, 1938
Il morbo della virtù. Firenze: Bemporad, 1922 Io. Roma, Formiggini 1919 I ghiribizzi degli spiriti. Perugia 1922, Compagnia Micheluzzi Un'avventura di Salvator Rosa, 1939
Lethe in bottiglia. Firenze, 1923 Vincere, vincere, vincere. Firenze, Bemporad, 1918 La lastra B. San Remo 1938, Compagnia Donadio La corona di ferro, 1941
Confidenzialmente: discorsi senza pudore, Firenze 1924   Reazioni A, B, C. Venezia 1938, Compagnia Cimarra - Cellini - Pavese Nozze di sangue, 1941
Il paese di madreperla (impressioni di un viaggio in Somalia, Milano, 1926   Il primo della classe. Milano 1951, Compagnia Micheluzzi Amore imperiale, 1941
L'uovo dell'amazzone. Roma: Fauno giallo, 1926 La vanghetta del fante, [dopo il 1920].   Fari nella nebbia, 1941
I cavalieri del tartufo. Roma, 1927.     Un garibaldino al convento, 1942
L'isola degli amici. Milano: Treves 1928 Poesie 1912-1922. Firenze, Sansoni 1923   Ridi pagliaccio, 1942
Vento nella boscaglia. Torino, 1941     Sempre più difficile, 1942
Il principe della favola. Torino, 1942     Malacarne, 1946 (anche regista in collaborazione)
Sostano le carovane. Torino, 1942      
Difficile conversare con i ragni. Milano: Ceschina, 1957      
       
       
    Informazioni tratte da: Chi e? Dizionario biografico degli italiani d'oggi, 6. ed. Roma: Filippo Scarano 1957 Informazioni tratte da: Chi e? Dizionario biografico degli italiani d'oggi, 6. ed. Roma: Filippo Scarano 1957
Indietro