Home
Notiziario
ChiVuol'esserLettoSia
Nel tempo
Personaggi
Photogallery
Rimestanze
RSS

mercoledì 19 dicembre

STATISTICHE

Visitatori : 3078047

Pagine visitate : 84679448

Utenti connessi : 16

Il piacere di leggerli

Iscriviti alla
Mailing list
Email:

Personaggi


Indietro

Taberna Mylaensis
[ Milazzo (ME) 1975 , ]

Rimestanze

Taberna Mylaensisato come gruppo di ricerca e riproposta della musica popolare siciliana, Il repertorio, originariamente concentrato sulla canzone di protesta, gradualmente si é spostato su un approccio piú contemporaneo e tradizionale. La Sicilia é situata in un incrocio di flussi commerciali e la sua cultura é stata influenzata dai Greci, Arabi, Normanni e popolazioni Magrebini. Tutte queste culture hanno a loro volta influenzato la musica della Taberna.
La lunga storia del gruppo attraversa tre decadi con continui cambi di organico, é caratterizzata da tre periodi ben distinti.
Dal '75 al 1980 il suo repertorio é basato quasi esclusivamente su brani della tradizione, raccolti oralmente o tratti dalle ricerche di etnomusicologi o storici delle tradizioni popolari quali,(Alberto Favara, Giuseppe Pitré,Leonardo Vigo,Salomone Marino, Amabile Guastella) (fine 1800).

al 1980 al 1996, la Taberna compone ed integra il repertorio con brani di nuova composizione.
L'ultima fase inaugurata con l'album "L'anima du munnu" (1998) e recentemente con il cd "E vinniru du mari...Federicu", continua il percorso musicale della Taberna in cui i pezzi, oltre la ricerca, sono esclusivamente composti, musicati e rielaborati da Luciano Maio Nel 1976 , poco dopo l'esordio discografico, il gruppo fa da supporter al cantautore, Francesco De Gregori nel suo tour nazionale, esperienza che consente alla Taberna di apparire in diversi programmi radio-televisivi, tra cui la trasmissione-culto 'L'altra Domenica ' condotta da Renzo Arbore e "Pop Off" di C.Massarini.

el 1977 il gruppo partecipa al festival pop organizzato dalla rivista Re Nudo al Parco Lambro, Milano. Nel '78 é in tournée nei Paesi Bassi, dove tornerá due anni dopo per rappresentare l'Italia al Winterfolkfestival di Dordrecht e Arnhem (Olanda).
Nell'81 con il nuovo l.p. 'Gricalata' la Taberna inaugura una nuova fase musicale "Folk Rock" che promoziona con un nuovo tour Europeo.
Nel corso del 1984 la Taberna Mylaensis é invitata ancora una volta a rappresentare l'Ítalia in un festival di rilevanza internazionale (Poetry International di Rotterdam) .
a notorietá in Olanda, a quel punto, consente al gruppo di approdare alla Pan Records, importante etichetta specializzata in musiche etniche e world. Da quel momento, i dischi registrati saranno distribuiti in tutto il mondo. La preparazione di 'L'Anima du Munnu' spinge Maio ad elaborare una nuova poetica,che distanziandosi dalla riproposizione 'fedele' della musica tradizionale siciliana, esplora nuove relazioni con le culture del bacino mediterraneo.
Non é un caso che Taberna Mylaensis, che definisce la sua musica etno-folk, si trovi quindi ad esibirsi nel '98 al C.R.R. Concert Hall di Istanbul in Turchia, riscuotendo notevole successo.
Nel 2001 con l 'uscita del cd "La Chiami Sicilia", registrato dal vivo,il gruppo raccoglie le pagine piú significative dei venticinque anni di carriera.
Nel 2004 la Taberna Mylaensis riceve a Siracusa il premio 'Corrado Maranci per l'attivita, il contributo e la diffusione data alla cultura e musica popolare Siciliana.
Nel giugno 2004 é stato presentato alla stampa il CD 'E vinniru du mari..Federicu'. Una ricerca ed un omaggio alla Scuola Poetica Siciliana (sec.XII) nel Regno Siculo-Normanno di Federico II di Svevia.

Indietro