Home
Notiziario
ChiVuol'esserLettoSia
Nel tempo
Personaggi
Photogallery
Rimestanze
RSS

domenica 16 dicembre

STATISTICHE

Visitatori : 3076237

Pagine visitate : 84655925

Utenti connessi : 16

Il piacere di leggerli

Iscriviti alla
Mailing list
Email:

Personaggi


Indietro

Maria Rando
[ , ]


Maria Rando elle Città invisibili di Italo Calvino, Marco Polo, su richiesta di Kublai Kan, racconta delle città che ha visitato: ad un certo punto del libro è esplicito che tutti i luoghi di cui Marco ha parlato hanno qualcosa di Venezia, la città della sua memoria e dei suoi affetti. L'origine ha lasciato il suo imprinting, filtro di tutte le esperienze e le conoscenze successive. Quelle pagine, molto note e molto belle mi sono tornate alla mente quando ho visitato lo studio-casa di Maria Rando.

a Rando (il suo stesso cognome è rivelatore di un'appartenenza, perché, come i Malavoglia nella Trezza di Verga, i Rando sono stati un tempo numerosi come i sassi della marina di Torrefarò) vive nella parte antica del borgo marinaro e la sua casa, al di là del passaggio delle auto, ha mantenuto inalterato, nel tempo, il rapporto con il mare, la spiaggia, le barche e la gente che si ferma, entra per un saluto, una chiacchierata, per chiedere un foglio di giornale, offrire dei pesciolini appena pescati.

questa casa Maria è ora tornata definitivamente, ma non ho dubbi che la sua tavolozza e il suo linguaggio abbiano sempre recato, quale sia stato il luogo in cui ha lavorato e la destinazione dei suoi lavori, l'impronta di questo luogo e di tutta la sua magia.
La luce e i colori del paesaggio circostante invadono la casa e si fermano sulla tela conservando intatta la loro forza aggressiva e quando la pittrice vuole raffreddare i colori troppo accesi, come certi toni di arancio sanguinello, li smorza con il blu cobalto della profondità dello Stretto.
ono colori solari che si propongono come espressione di una positività di fondo che si dilata e si espande nel linearismo sinuoso delle onde ricorrenti in tutta la produzione di quest'artista energica e vitale. Il motivo dell'onda trova la sua forma espressiva più piena nelle sculture, soprattutto quando il volume si gonfia per generare rotondità, sprofondare nel vortice, imprimere un movimento. Sono, come dice la stessa autrice, movimenti che l'amore suscita nei sensi e nella mente, movimenti che fanno vibrare le superfici in una ricerca che muove dall'esperienza corporea, attraversa consapevolmente la dimensione erotica per approdare ad un'affermazione di sacralità che oscilla tra il corpo paesaggio e il grembo, urna segreta. Penso alle grandi sculture per l'arredo urbano, realizzate a Messina, Roccalumera, Vulcano, Salina, Crotone, Spezzano.
pesso il movimento si frantuma in mille ondine nervose e vibratili. Esemplari in questo senso alcuni bronzetti come Ero e Leandro o La conchiglia dell'amore che coniugano in modo diverso l'aspirazione all'annullamento dei due in uno, anche se qui del sogno romantico non rimane che l'eco. Molte opere sono costituite da blocchi giustapposti che possono costituire un'unità o vivere separatamente di vita autonoma. Conflitto e dissidio sono parte della vita stessa ed un'Antigone, diventata un'anima divisa in due é realizzata su un blocco spaccato... Quello di Maria Rando è sicuramente un modo di vivere la propria arte con femminile sapienza, senza follie narcisistiche e vuoti compiacimenti. L'attitudine familiare è avvertita come dono e si propone con semplicità, carica di passione e di tenerezza, per tratteggiare un universo espressivo dominato dagli affetti.
Principali mostre

Personali

  • 2006 "Voli oltre mare" Orientalesicula 7puntoarte, Messina
  • 2003 "Mediterraneo" Palazzo Nieddu, Locri
  • 1992 Galleria "II Gabbiano",Messina
  • 1990 Galleria "II Candelaio", Firenze - Galleria Civica, Barcellona P.G.
  • 1987 Studio Galleria "Annarosa Restivo", Enna
  • 1985 Ass. "officine 82"
  • 1981 Galleria "Segno Grafico", Messina.

Simposi Scultura Arredo Urbano:

  • 2005 (pietra leccese), Zagarise CZ
  • 2004 (pietra leccese) Soveria Simeri CZ, (ferro) Sculture per il Forte S.achiddu ME
  • 2007(pietra di Sabucina) Vallelunga Pratameno CL
  • 2000 (pietra dei Nebrodi) "Work in progress" Monte di Pietà ME
  • 1997 (pietra di Comiso) altorilievo per "La fontana del germoglio" Ali Terme
  • 1996 (pietra di Sabucina) "Omaggio a Quasimodo" Roccalumera, (pietra di Mistretta ) Crotone, (pietra di Sabucina) Roccalumera
  • 1995 (Pietra leccese) Catanzaro
  • 1994 (Pietra di Sabucina) Montedoro CL
  • 1993 (travertino) Spezzano Albanese CS, (pietra lavica) Vulcano
  • 1992 (pietra lavica) S. Marina di Salina, (piperino rosa) Belvedere Marittimo CS
  • 1990 (pietra arenaria) Grimaldi CS.

Collettive:

  • 2005 Installazione di gruppo "Tensioni" Forte San Jachiddu ME, PerSorsi d'arte studi aperti al pubblico ME
  • 2004 Ass.Amici del museo - Coop. Scirin" Paesaggi non identitari"
  • 2003 immagina 5" MostraArte contemporanea in fiera RE, Expò Arte Fiera Internazionale d'Arte moderna e contemporanea BA
  • 2001 Expò ArteFiera Internazionale d'Arte moderna e contemporanea BA
  • 2000 "Aprire gli occhi alla luce" Forte S. Jachiddu ME, "Primi voli di Primavera" galleria "II Gabbiano" ME
  • 1999 "Informa di tracce" Scultura contemporanea Montedoro CL
  • 1998 "AutunnArte" Acireale CT, "Donna Arte" LeCiminiere CT
  • 1996 "Eco d'Arte Moderna "galleria HCandelaio Firenze, "Autunno romano" sede Fiat Roma
  • 1995 "Momento Donna" galleria Comunale d'Arte Moderna Nizza di Sicilia
  • 1994 "La Forma Perduta" Premio Italia LI, Premio Nazionale di scultura "G. Mazzullo" II premio sez. marmo Taormina, Grandi tele per l'arredo urbano sede BanKìtalia Roma
  • 1993 Grandi tele per l'arredo urbano Biblioteca Comunale Aprilia LT
  • 1992 "artisti in evidenza" Tione TR, "Blocco per Artisti" Borgoforte MN - Fortezza Dabbasso Firenze
  • 1991 "DIPLO" libro d'arte Fortezza Dabbasso Firenze
  • 1990 "Rassegna Piccolo Formato" Galleria Helga Viicher, Wuppertal Germania, "Verifica 90" Palazzo Pretorio Certaldo FI
  • 1989 "Orizzonti Mutanti" Sala della Torre Greve in Chianti FI
  • 1988 "15 Artisti messinesi" Scoletta di S. Zaccaria VE.

Hanno scrìtto: Lucio Barbera, Luigi Ferlazzo Natoli, Gianni Gallina, Giovanna Giordano, Aldo Indelicato, Silvio Marini, Elvira Natoli, Annarosa Restivo, Pepe Spatari, Maria Froncillo Nicosia, Carmelo Duro, Roberta Fiorini, Teresa Pugliatti, Maria Marchio, Anna Maimone.


Maria Rando, Messina
Via Fortino, 17 - TORRE FARO tei. 090.327061 - 339.6049115 www.mariarando.com

Indietro