Home
Notiziario
ChiVuol'esserLettoSia
Nel tempo
Personaggi
Photogallery
Rimestanze
RSS

mercoledì 19 dicembre

STATISTICHE

Visitatori : 3078041

Pagine visitate : 84679305

Utenti connessi : 18

Il piacere di leggerli

Iscriviti alla
Mailing list
Email:

Personaggi


Indietro

Michele Panebianco
[ Messina 20/12/1806 , Messina 05/04/1873 ]


Panebianco Micheleiglio di Cosimo Caterina De Bartolo, era destinato a diventare negoziante come il padre, ma la sua passione per il disegno, convinse i genitori di permettergli di frequentare il «Regio Collegio Carolino». Allievo di Letterio Subba, ma ben presto suo nemico mai perdonato, abbandona dopo poco tempo la scuola e inizia a copiare le opere conservate nel Museo Civico messinese.
Il 19 febbraio 1828, grazie a una borsa di studio del Comune, si reca a Roma, dove segue i corsi dell'«Accademia di San Luca» e pratica gli studi di Vincenzo Camuccini e Natale Carta.
Rientrato a Messina nel 1832, realizza una serie di copie di opere pittoriche sia con soggetti religiosi che di carattere patriottico.
Particolarmente rilevanti per la sua formazione furono i viaggi compiuti tra il 1845 ed il 1846 a Napoli, Genova, Venezia e soprattutto Milano, dove conobbe Francesco Hayez e Sabatelli .

el 1852 viene nominato direttore della Scuola di disegno e pittura dell'Università di Messina.
Nel 1854, insieme ad alcuni allievi, tra cui Dario Querci, effettua un viaggio a Roma dove si fermerà per di più di anno e mezzo . Qui viene nominato membro della «Congregazione dei Virtuosi del Pantheon».
Nel 1856 rientra nella città natale dove si dedica al dipingere, numerose sono le commissioni a lui affidate, e ad insegnare, riuscendo a trasmettere a molti giovani l’amore per le arti. Muore all’età di sessantasette anni.


Tra i suoi lavori più significativi, ricordiamo:

  • L'attacco dei Saraceni contro la compagnia dei Verdi che accompagna la Santissima Eucarestia;
  • Gelone che accorda pace ai Carteginesi a patto di non più sacrificare vittime umane, telone del Teatro S. Elisabetta;
  • Il ritorno degli ambasciatori da gerusalemme con la Lettera della Madonna;
  • L'entrata del Conte Ruggero a Messina;
  • La Battaglia di Garibaldi a Milazzo.

Sue opere presso il Museo Regionale, Chiesa di Montevergine, Chiesa di San Mercurio (ME), Chiesa di San Benedetto(Acireale), Chiesa parrocchiale di Altolia, Basilca di Sant'Agata di Alì, Chiesa Madre di Venetico, Biblioteca Comunale di Palermo, Chiesa Madre di Barcellona Pozzo di Gotto, Chiesa Madre di Aci Sant'Antonio.

Indietro