Home
Notiziario
ChiVuol'esserLettoSia
Nel tempo
Personaggi
Photogallery
Rimestanze
RSS

giovedì 13 agosto

STATISTICHE

Visitatori : 3434729

Pagine visitate : 91237413

Utenti connessi : 29

Eventi
In Città

Stretto Ermetico

Artisti Visibili

Scuola Poetica Siciliana

…QUEST’ATTESA MI SNERVA<p align=right>di Giovanna Farsaci</p>
…QUEST’ATTESA MI SNERVA

di Giovanna Farsaci

Il piacere di leggerli

Iscriviti alla
Mailing list
Email:

Cultura

ReelNASA

Zack Crues on Space Exploration Vehicle MockupZack Crues on Space Exploration Vehicle Mockup

teatrosocialedicomo

gilda gelatigilda gelati

NASAtelevision

ISS Crew News Conference on This Week @ NASAISS Crew News Conference on This Week @ NASA

NationalGeographic

Attacking Shark Gagged by SlimeAttacking Shark Gagged by Slime

museiincomune

La Grande Astrazione Celeste - Bonito Oliva.mp4La Grande Astrazione Celeste - Bonito Oliva.mp4

GoriziaMusei

Mostra sul FuturismoMostra sul Futurismo

UPTERvideo

7 good ideas for intercultural dialogue in Europe -2-7 good ideas for intercultural dialogue in Europe -2-

FondazioneUgoLaMalfa

Al centro del cambiamento: il terzo polo la risposta all'impasseAl centro del cambiamento: il terzo polo la risposta all'impasse

TeatriPossibili

ROMEO E GIULIETTA - RTL102.5 Intervista a Corrado d'Elia e Davide Silvestri (18 Gennaio 2011 )ROMEO E GIULIETTA - RTL102.5 Intervista a Corrado d'Elia e Davide Silvestri (18 Gennaio 2011 )

luisswebtv

Giornata di Benvenuto alle Matricole - Pierluigi CelliGiornata di Benvenuto alle Matricole - Pierluigi Celli

CNR

La chiesa nubiana di Sonqi Tino. Un approccio multidisciplinare

IGB 50th Anniversary Symposium

Lo Spazio per l?innovazione: Opportunità innovative e di mercato offerte dal telerilevamento da satellite alle aziende Lombarde

Computational Physics Methods for Cancer

21st Century Watershed Technology Conference and Workshop Improving Water Quality and the Environment

Kick ? Off Meeting / Progetto Europeo - COCONET

Il Dr Bruno Goud, Direttore dell'Instituto Curie, CNRS di Parigi terrà un seminario dal titolo: "Rab GTPases and actin-based motors"

Watershed Technology Workshops: SWAT (beginners and advanced), CEEOT_SWAPP, Levee Pond

ECRA Pilot Workshop ?Changes in the HydrologicalCycle?

TERZO MILLENNIO: GLOBALIZZAZIONE E PROTEZIONE DEL CITTADINO/CONSUMATORE

Al Senato

Domenica 11 Gennaio "Montecitorio a porte aperte"Concerto della Banda della Polizia di Stato

Il ruolo della CSCE-OSCE e dei Movimenti di Resistenza civica nel crollo del muro di Berlino e nella fine dell'Unione Sovietica

Galileo e la Minerva: prolungata la mostra alla Biblioteca della Camera

Restauro del dipinto di Caravaggio "Adorazione dei pastori"

Nuove creatività del Mondo

Convegno "Benigno Zaccagnini: la politica come servizio"

Presentazione del rapporto 2009 dell?Associazione italiadecide?Le politiche pubbliche per le infrastrutture di interesse nazionale?

La Camera alla Campionaria delle Qualità Italiane

San Paolo Apostolo delle genti - Artisti a confronto

Concerto di Natale della Coralità di Montagna

Mobilità urbana che fare?

Intervista a Maurizio Romanazzo

“Si parla tanto di mobilità e trasporti sostenibili, ma che cosa significa in concreto? I requisiti fondamentali da soddisfare dovrebbero essere almeno 3: potersi muovere con tempi e costi ragionevoli; avere impatti limitati sull’ambiente urbano e sulla qualità dell’aria ed evitare i danni alla salute; limitare i consumi di fonti energetiche non rinnovabili. Si parla molto di interventi per una mobilità sostenibile, ma chi vive nelle aree metropolitane sperimenta quotidianamente un acuirsi dei problemi: aumento della congestione, inquinamento elevato, consumi di combustibile e costi crescenti che pesano sulle tasche dei cittadini. Credo che gli aspetti più critici della mobilità urbana siano sicuramente migliorabili ma non risolvibili in tempi brevi e questo non solo in Italia.”

A parlare è il Dott. Maurizio Romanazzo responsabile in Casaccia della Sezione “Usi finali dell’Energia” all’interno del Dipartimento Tecnologie per l’Energia dell’ENEA, che si occupa principalmente della tematica dei trasporti. Un settore, quello dei trasporti, i cui consumi energetici hanno un’incidenza di oltre il 30% dei consumi complessivi; su questa percentuale un terzo riguarda l’ambito urbano. In sostanza si può dire che l’uso dell’autovettura privata nel solo ambito urbano è responsabile di almeno del 10% di tutti i consumi energetici nazionali. Il traffico medio attuale è oltre il 30% maggiore di quello del 1990, i consumi energetici e le emissioni di gas serra sono cresciuti con un tasso medio annuo del 3%.

Pessimismo? No, semplicemente realismo visto che, come afferma Romanazzo, non è possibile risolvere il problema senza modificare l’attuale modello strutturale ed organizzativo delle nostre città: insomma non è solo un problema di disporre di infrastrutture più adeguate ed efficienti, di tariffe o della diffusione di veicoli a basso impatto. È anche e soprattutto un problema di una ridefinizione delle funzioni urbane e dell’affermasi di una “nuova cultura” del vivere nella città.

In sostanza il male viene da lontano ed oggi si scontano errori accumulatisi negli anni.
Un’unica ricetta alla soluzione del problema non c’è. Da un lato ci possono venire in aiuto le tecnologie (veicoli a basso impatto, sistemi telematici per la gestione del traffico e l’infomobilità) ma il primato è della politica. In particolare per invertire la tendenza (per passare da quello che per gli esperti è il circolo vizioso della mobilità all’auspicato circolo virtuoso) occorre mettere in atto interventi strutturali, quali:

  • un’efficace pianificazione della domanda di mobilità e dell’uso del territorio
  • politiche integrate per l’effettiva riduzione dell’utilizzazione del veicolo privato (sistemi logistici, teleservizi , riorganizzazione degli orari ecc.)
  • investimenti importanti per la realizzazione di infrastrutture di trasporto collettivo su ferro e di parcheggi di scambio
  • decisa incentivazione dell’uso, almeno in ambito urbano, di veicoli a bassissimo consumo e a emissioni quasi zero.

- In quale maniera l’ENEA sta contribuendo alla risoluzione del problema ?
“Attraverso quattro filoni di attività. Innanzitutto con lo sviluppo di strumenti di supporto alle decisioni per la gestione della mobilità urbana, vale a dire da una parte sistemi che consentono di pianificare on line gli interventi sui trasporti urbani e sulle modalità di gestione della domanda di mobilità, e dall’altra sistemi in grado di fare previsioni sul traffico e quindi di ausilio alla gestione on line della mobilità, sia per quanto riguarda il controllo del traffico che per alimentare i sistemi infomobilità. Altro settore su cui stiamo lavorando è la logistica, sviluppando sistemi di simulazione e schemi logistici innovativi per la distribuzione delle merci in ambito urbano. La tematica è di importanza rilevante: basti pensare che la componente “merci” rappresenta il 12-15% del traffico veicolare urbano, con un contributo alla congestione urbana pari a circa il 30-35% per effetto dimensionale e di sosta in doppia fila. Queste attività vengono svolte in stretta collaborazione con il Consorzio Train, di cui facciamo parte.

Ad esempio nel progetto TADIRAM (cofinanziato dal MIUR) abbiamo messo a punto un sistema logistico completo per la distribuzione della merci. Puntiamo molto anche sulla pianificazione e la gestione del trasporto multimodale delle merci, che riguarda le aree extraurbane ma che, specialmente nel nord Italia, può impattare direttamente sulle città. Infine abbiamo attività di rilievo riguardanti lo sviluppo e la promozione di veicoli a basso consumo e basso impatto ambientale.”

- Vale a dire?
“L’ENEA è impegnato, ad esempio, in un progetto dimostrativo di una microvettura ibrida da città, il cui obiettivo è percorrere 50 km con 1 litro con emissioni migliori dello standard EURO 4. Si utilizzerà una tecnologia di trazione ibrida; questa particolare tecnologia consente di minimizzare le emissioni inquinanti, in quanto il motore termico lavora in condizioni stazionarie eliminando i picchi di accelerazione, i maggiori responsabili dell’inquinamento e permette il recupero dell’energia, altrimenti dissipata in frenata, che viene raccolta attraverso batterie o supercondensatori che la accumulano a vantaggio della trazione del veicolo. Il prototipo sarà messo a punto entro il prossimo febbraio e sarà costituito volutamente solo dal telaio senza la carrozzeria, per fare test di prova. Come dimensione potrebbe essere quella di una Smart. È importante percorrere questa strada, perché il trasporto pubblico non potrà mai soddisfare tutte le esigenze individuali. L’auto è uno status symbol per molti, ma anche uno stato di necessità: questo non va dimenticato e non si può pensare ad una città completamente senza auto; è importante che le auto circolanti abbiano i requisiti opportuni dal punto di vista energetico ed ambientale. Quanto al costo delle microcar, che saranno probabilmente alimentate a metano, dovrebbe essere molto contenuto (obiettivo 6-10.000 euro).”

- L’Italia in termini di trasporto, è un Paese difficile?
“Non fa certo una bella figura nel panorama internazionale, ad esempio ha il più alto numero di veicoli per abitante; basti pensare che a Roma ci sono 1,2 residenti per automobile, ovvero il rapporto è di 0,8 automobili per residente di età compresa tra i 18 e gli 80 anni. Abbiamo poi la prevalenza del trasporto su gomma, con quote ferroviarie davvero molto modeste; l’intermodalità è solo all’inizio e il trasporto pubblico è davvero inadeguato e spesso inefficiente. Se consideriamo l’offerta di trasporto pubblico abbiamo delle realtà che hanno dell’incredibile. L’offerta di Londra o Tokyo (in termini di numero di posti per km annuali percorsi divisi per la superficie urbana) è maggiore di quella di Roma per un fattore 40-50! Una cosa è certa: occorre lavorare tanto.”

- Ma sul piano trasporto pubblico o di modalità di trasporto alternative all’auto quale può essere la chiave di volta?
“Innanzi tutto investimenti per nuove infrastrutture di trasporto pubblico in sede propria e poi l’intermodalità pubblico-privato, con parcheggi di scambio effettivi che in Italia sono pochissimi e spesso alle 8 del mattino già esauriti. A proposito di infrastrutture non bisogna dimenticare piste ciclabili o pedonali. Si potrebbe e dovrebbe andare più a piedi e in bicicletta (con vantaggi notevoli anche per la salute) visto che in città è stato calcolato che il percorso medio giornaliero di spostamento è di 3-5 km. Perché allora non favorire la creazione di infrastrutture con camminamenti pedonali e ciclabili che consentano spostamenti in sicurezza e magari confortevoli? Si va anche tre volte a settimana in palestra, ma non si va a piedi a comprare il giornale. È una questione di cultura, come ho detto prima.”

- Ma insomma nell’immediato non si può fare nulla?
“Certamente: in effetti si sta facendo molto, ed ogni opzione disponibile è utile. È importante però non procedere in modo casuale e avere ben presente l’obiettivo di ridurre i km percorsi dai veicoli stradali, cioè in sostanza ridurre l’uso dell’autovettura privata. Mi spiego meglio. Per alleviare la sofferenza della città malata di traffico c’è da parte degli amministratori un fervore di attività per produrre ricette efficaci. Le misure in atto sono spesso dei palliativi (targhe alterne, domeniche senz’auto, piste ciclabili a macchia di leopardo ecc.) se non cure sintomatiche con forti controindicazioni (nuove arterie stradali per risolvere problemi di congestione, incentivi per la rottamazione e l’acquisto di nuovi veicoli ecc.). È fondamentale, invece, l’utilizzo di tutte le opzioni possibili in una pianificazione urbana – che spesso manca - coerente con l’analisi della domanda e con la politica dei trasporti. Qualche esempio di interventi importanti mal pianificati? Linea ferroviaria urbana FM3: nelle aree di maggior domanda (stazioni Cesano, Olgiata, La Storta): i parcheggi di scambio sono assolutamente inadeguati scoraggiando l’uso di questa linea di trasporto collettivo proprio nelle ore in cui i treni sono più vuoti.”

- Ma la situazione ambientale è migliorata rispetto a qualche anno fa?
“Dipende. Le emissioni di gas serra sono aumentate, mentre per alcuni inquinanti, come CO (ossido di carbonio) e NOx (ossidi di azoto) la situazione è migliorata grazie all’introduzione massiccia delle marmitte catalitiche e di motorizzazioni più efficienti. Va meno bene per il particolato, le cui misurazioni si fanno da poco tempo, mancando quindi un effettivo confronto temporale. Va comunque sottolineato che la tecnologia aiuterà a ridurre l’impatto inquinante dei veicoli, ma non certo il problema della congestione e della vivibilità della città. Le aree più inquinate sono quelle del Nord d’Italia e questo nonostante ci siano alcune città particolarmente sensibili ai problemi ambientali e della qualità dell’area. Non bisogna dimenticare che alcune aree (come ad esempio la Pianura padana) sono più svantaggiate dal punto di vista ambientale per fattori climatici: si possono controllare le emissioni di inquinanti ma non le condizioni climatiche.”

- Ad oggi qual è il combustibile migliore?
“Dal punto di vista ambientale sicuramente il metano ed in prospettiva l’idrogeno. A questo proposito stiamo valutando sperimentalmente i vantaggi ottenibili con miscele metano-idrogeno (10-15%), che sembrano consentire rendimenti più elevati e vantaggi specialmente dal punto di vista delle emissioni di gas serra. Quanto al biodiesel, ha il vantaggio principale di evitare l’incremento di emissioni di CO2.”

Per saperne di più:

 

.

12/01/2012


InSightec presenta la richiesta di precommercializzazione (PMA, Pre Market Application) alla FDA per ottenere l'approvazione di ExAblate per il trattamento del dolore osseo metastatico


TIRAT CARMEL, Israele, January 24, 2012 /PRNewswire/ -- FDA valuterà la richiesta mediante un processo di verifica celere



InSightec Ltd, il leader nella terapia con ultrasuoni focalizzati guidati da risonanza magnetica, ha annunciato di aver presentato alla ULeggi>>24/01/2012


 APPLICAZIONE DEL CLOUD COMPUTING: ìFOUNTAIN DI PIAZZA CAIROLI APPLICAZIONE DEL CLOUD COMPUTING: ìFOUNTAIN DI PIAZZA CAIROLI


Anche la fontana di Piazza Cairoli fa parte del Cloud Computing, il nuovo sistema informatico che rivoluzionerà la vita di tutti noi nel prossimo futuro, così come evidenziato dell’Ingegner Massimo Villari, docente di Ingegneria Informatica dell’Università di Messina, esperto di Cloud, e progettista della nuova versioneLeggi>>19/01/2012


 BORSE DI STUDIO “FULVIO FRISONE” BORSE DI STUDIO “FULVIO FRISONE”


Venerdi 30 Dicembre, alle ore 10,30, presso l’Aula Cannizzaro dell’Universita’ di Messina , la “Fondazione Fulvio Frisone”, consegnerà le borse di studio per l'anno 2011 a studenti meritevoli in condizioni di disabilità fisica segnalati dalle quattro Università SicilianeLeggi>>19/01/2012


 CONFERENZE DEL PROF. GRUNDMANN CONFERENZE DEL PROF. GRUNDMANN


Nell’ambito delle iniziative del Centro Eurodip Salvatore Pugliatti, della Cattedra di Diritto Civile 1, della Cattedra Jean Monnet di Diritto Europeo dei contratti e del Dottorato di ricerca in Diritto privato europeo dell’Università di Messina, lunedì 23 gennaio alle ore 11 e martedì 24 gennaio alle ore 10, presso la sede del Centro Eurodip di Via PLeggi>>18/01/2012


Asia-Italia: scenari migratori


È stato programmato a Manila, nelle Filippine, dal 16 al 20 gennaio 2012, il quarto viaggio intercontinentale di studio del Dossier Statistico Immigrazione Caritas-Migrantes, dedicato al tema "Asia-Italia: scenari migratori"Leggi>>18/01/2012


Global Social Venture Competition - GSVC - Italian Round 2011-2012


Giornata conclusiva dell'Italian Round 2011-12 della Global Social Venture Competition, il concorso internazionale che intende favorire e far conoscere nuove imprese a forte rilevanza sociale (social venture)Leggi>>18/01/2012


 INCONTRO SU GIANNI VATTIMO A SCIENZE DELLA FORMAZIONE INCONTRO SU GIANNI VATTIMO A SCIENZE DELLA FORMAZIONE


Giovedì 20 gennaio, nell’aula n. 3 della Facoltà di Scienze della Formazione, alle ore 17, si svolgerà un incontro sul tema “Gianni Vattimo:Un Nietzsche Italiano”. Partecipano Gianni Vattimo (Università di Torino), Giacomo Marramao (Università Roma Tre), Stefano Azzarà (Università di Urbino)Leggi>>18/01/2012


Carichi sospesi: spettacolo a sostegno della cultura e del circolo


lo spettacolo

CARICHI (DI SPERANZA)

in scena l`attore e regista Loris Contarini e il musicista Paolo Valentini

Una serata a sostegno del ruolo della cultura e della presenza del circolo in cittàLeggi>>17/01/2012


  VERSO LA DEFINIZIONE DELLE OPERE PER LA GALLERIA D'ARTE CONTEMPORANEA AL PALACULTURA VERSO LA DEFINIZIONE DELLE OPERE PER LA GALLERIA D'ARTE CONTEMPORANEA AL PALACULTURA


Per la realizzazione di una galleria d'arte contemporanea, all'interno del Palantonello, come disposto con delibera di Giunta municipale n.1191 del 7 ottobre 2011, il sindaco on.
Giuseppe Buzzanca ha richiesto al segretario generale, agli assessori, a tutti i dirigenti ed ai gruppi consiliari a rendere disponibili le opere di proprietà del Comune e dislocate nei vari uffici, per il loro trasferimento nei locali del PalaculturaLeggi>>16/01/2012


Ritratti di poesia il 26 gennaio a Roma


Interviene il premio Pulitzer Jorie Graham. In chiusura, le note di Francesco De Gregori Ufficio Stampa Fondazione Roma  Si svolgerà a Roma il prossimo 26 gennaio, presso il Tempio di Adriano, in Piazza di Pietra, la sesta edizione di “Ritratti di Poesia”, la manifestazione promossa dalla Fondazione Roma che nel corso degli anni si è imposta come uno dei principali eventi culturali dell’inverno capitolino, grazie alla partecipazione di importanti autori, italiani ed internazionali, e giovani promesseLeggi>>13/01/2012


Un "Packaging" per mangiare sicuro


Il confezionamento di alimenti è una materia complessa al cui sviluppo devono concorrere diverse tecnologie. Se poi a dover essere imballato è un prodotto biologicamente ‘vivo’ la complessità aumentaLeggi>>12/01/2012


Sole a confronto, Germania, Spagna, Italia


La Germania, nonostante sia un Paese meno soleggiato dell’Italia, si è affermata nel mondo dei pannelli fotovoltaici, avendo saputo creare a monte una vera e propria industria. Un traguardo importante raggiunto grazie ad un aspetto normativo e alla volontà politica di realizzare uno sviluppo delle energie sostenibiliLeggi>>12/01/2012


Quando l'Atlantico influenza il Mediterraneo


Sappiamo che la variabilità del clima della regione Mediterranea è interconnessa a quella del settore
Atlantico. Inoltre, l’interazione tra  i cicloni mediterranei e la complessa topografia dell’area produce a sua volta rilevanti fenomeni oceanici, che possono interessare le coste italiane, quali ad esempio gli eventi  di acqua altaLeggi>>12/01/2012


Il carbone e il caso Cina


La Cina basa il suo sistema elettrico sul carbone ed è il secondo produttore mondiale di CO2. E’
comunque prevista una diminuzione percentuale nell’uso di questa  fonte, che però aumenterà in quantità e rimarrà, comunque, la principale del paese asiaticoLeggi>>12/01/2012


L'efficienza energetica nell'industria


Intervista a Mauro Annunziato

“L’efficienza energetica? È come se avessimo una nuova fonte nascosta, i cui risultati a livello europeo sono davvero straordinari: entro il 2020 si potrà risparmiare il 20% del consumo di energia”Leggi>>12/01/2012


Verso un Agro-Ecosistema sostenibile


Intervista a Luigi Rossi, Direttore del Dipartimento Biotecnologie, Agroindustria e Protezione della Salute 

“Un nuovo approccio per la gestione sostenibile dell’agricoltura è ormai una scelta obbligata”Leggi>>12/01/2012


Filtro antiparticolato: la nuova tecnologia anti-inquinamento per veicoli diesel


L'esperto ENEA, Paolo Picini, spiega cos'è e a cosa serve

Introduzione
A livello nazionale il trasporto stradale è responsabile di circa il 30% delle emissioni totali di polveri sottili (PM)Leggi>>12/01/2012


Le potenzialità del Fotovoltaico: Bolletta energetica verde e conveniente


Intervista a Carlo Privato

Liberarsi dalla schiavitù del petrolio. Più che una scelta appare sempre più una priorità assoluta. Le energie rinnovabili per fare fronte ad un fabbisogno ogni giorno più elevato di energiaLeggi>>12/01/2012


ENEA, territorio e sviluppo sostenibile


Intervista all'Ing. Emilio Manilia

Responsabile dei Centri di Consulenza per l'Energia e l'Innovazione (CCEI) dell'ENEA

ENEA è presente sul territorio nazionale con 11 Centri di Ricerca e 12 Centri di Consulenza per l'Energia e l'InnovazioneLeggi>>12/01/2012


Risparmio energetico con la lavatrice


Con qualche piccolo accorgimento nell'utilizzo della nostra lavatrice, uno dei nostri elettrodomestici più indispensabili, possiamo ridurre il consumo di energia, risparmiare sulle bollette e rispettare l'ambienteLeggi>>12/01/2012


Dalla a alla zeta il vaccino verde contro il tumore della cervice


Per la produzione di un vaccino terapeutico, il gene codificante l’oncoproteina E7 del virus HPV-16, è stato inserito dentro il genoma del Potato Virus X (un virus della patata) e sono state quindi infettate normali piante di tabaccoLeggi>>12/01/2012


La mappa della produzione di siero Made in Italy


Il 94% in volume del latte impiegato per la caseificazione è costituita dal siero, pari a oltre 8 milioni di tonnellate l’anno, concentrato soprattutto nelle aree lombardo-emiliane e nelle province di Sassari, Latina, Bari, Caserta, Salerno e RagusaLeggi>>12/01/2012


Lo Sviluppo Sostenibile


"Lo Sviluppo Sostenibile è quello sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare i loro propri bisogni"Leggi>>12/01/2012


Corso di Alta Formazione: Professione CSR - 8° edizione


E´ possibile iscriversi entro il 21 gennaio beneficiando di una riduzione del 20% sulla quota di iscrizione.

Il corso, arrivato alla ottava edizione, valorizza esperienze e competenze maturate in diversi contesti:sei anni di attività del CSR Manager Network Italia, molteplici attività sviluppate da ALTIS in nesso con la sostenibilità,iniziative organizzate dai partner e, non ultimo, sette edizioni di analoghi corsi sulla CSRLeggi>>12/01/2012


Made in Italy il salvataggio dei reperti archeologici del Museo di Bagdad


Le tavolette cuneiformi replicate con le nuove tecnologie di Protipazione
Si chiama "Duplicazione e rinascita" il progetto di catalogazione e salvataggio su supporti informatici dei reperti del Museo di BagdadLeggi>>12/01/2012


E-LEARNING rete internazionale sulle energie rinnovabili: il Progetto DESIRE-NET


Intervista ad Anna Moreno

“Si tratta di un progetto molto importante che ha una doppia valenza: sicuramente nei paesi in via di sviluppo dove vengono impartite le lezioni, ma anche a livello nazionale, costituendo un buon trampolino di lancio per le nostre realtà industriali”Leggi>>12/01/2012


Certificati bianchi o titoli di efficienza energetica


I Certificati Bianchi (CB) o Titoli di Efficienza Energetica (TEE), sono titoli emessi dal Gestore del Mercato Elettrico a fronte di risparmi energetici verificati e certificati dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas Leggi>>12/01/2012


Risparmio energetico nella casa


La bolletta dell'elettricità è sempre più cara e le spese per il riscaldamento gravano pesantemente sul bilancio familiare, determinando una maggiore attenzione da parte degli utenti ad un uso più razionale dell'energia negli edificiLeggi>>12/01/2012


Early warning e oleodotto in Val D'Agri


L’early warning è costituito da tutte le azioni che possono essere attuate tra il momento in cui si ha la ragionevole certezza del verificarsi di un evento catastrofico in una data località e il momento in cui l’evento avvieneLeggi>>12/01/2012




Pagina 1 di 66___________________1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 >>