Home
Notiziario
ChiVuol'esserLettoSia
Nel tempo
Personaggi
Photogallery
Rimestanze
RSS

mercoledì 19 dicembre

STATISTICHE

Visitatori : 3078056

Pagine visitate : 84679564

Utenti connessi : 19

Il piacere di leggerli

Iscriviti alla
Mailing list
Email:

Lista eventi

Guglielmo Jannelli
[ Castroreale Bagni (ME) 1895 , Castroreale Bagni (ME) 1950 ]


Guglielmo Jannelli ditratto da Giacomo Balla

affinato intellettuale nel 1915 cofondatore con i ragusani  Vann'Antò (Giacomo Giovanni Antonio) e Luciano Nicastro della rivista «La Balza» quindicinale, edito a Messina, organo ufficiale del Futurismo italiano.
Fu uno dei migliori "paroliberisti" italiani, secondo quella tencica enunciata da Marinetti che intendeva: distruggere la sintassi, coniugare il verbo all'infinito, abolire l'aggettivo e l'avverbio nonchè la punteggiatura, introdurre in letteratura tre elementi fino ad allora ignorati come il rumore, il peso, l'odore, odio dell'intelligenza ed esaltazione della "divina" intuizione.
Nel 1924 denuncia l’imborghesimento del fascismo ne La crisi del fascismo in Sicilia :
"Quello che prima era una libera espressione del contenuto ardente dinamico inquieto e irrequieto (...) della gioventù nuova, è diventato a un tratto una disciplina da questura, con regolamenti e leggi dettate uniformemente contro tutti; e, quel che è peggio, improntate spesso a quel tono superbamente militaresco contro il quale, e a dispetto del quale, la Guerra fu vinta nelle trincee. (...) La verità è che rivoluzionari si è per istinto; e arditi demolitori e ricostruttori erano soltanto quei manipoli milanesi e settentrionali del dopo guerra che adesso sono andati man mano scomparendo nel caos del fascismo trionfatore, lasciando il posto alla pletorica mediocrità priva d'ideali...".
el 1924 accoglie Depero nella sua villa, cui vuole dare un’impronta modernissima, ordinandogli i progetti dei pavimenti, delle vetrate, dello scalone interno. Nel 1926 e nell' aprile del 1927, alla Libreria Principato di Messina, oganizza per Depero due mostre di tarsie, arazzi e cuscini.
A Jannelli si devono le prime battaglie futuriste siciliane e la campagna per l’utilizzazione, in senso moderno e siciliano, del teatro greco di Siracusa . Campagna che è culminata con la pubblicazione del «Manifesto futurista siciliano» (apparso nel ‘21 nel n. 4 della rivista catanese «Haschisch»), in cui appunto si rivendica l’apertura del Teatro a rappresentazioni di «giovani siciliani ancora non rappresentati», oltre all’indicazione di un possibile utilizzo in chiave futurista dei dialetto e di alcuni aspetti delle tradizioni popolari isolane.

Opere :
Il Teatro Greco di Siracusa ai giovani siciliani!, (JANNELLI Guglielmo e NICASTRO Luciano) Messina, Edizioni della Balza Futurista, 1924

 

"C'é un solo posto al mondo dove tutte le stagioni hanno un solo nome: La Sicilia"
(Guglielmo Jannelli)

Lista eventi